27 febbraio 2018

Stati interessanti
Scrittura

La scrittura nel grembo olimpico.

di Andrea Ingrosso

Dribbla tutti gli ostacoli speciali e giganti che il marketing ti mette di fronte. Dai fondo a tutte le possibilità di scrittura che ti offre la lingua. Pattina per danzare sulla pista insieme al tuo compagno di ballo: il lettore.

4 trucchi. 3 mosse. 5 dritte. 9 regole d’oro. È l’offerta in promozione di una forma di marketing sempre più scientifico. Nei numeri e nelle parole. Una delle tante evoluzioni della sua specie: l’assistenza sociale nei social. Un po’ di magia, qualche segreto, la regola preziosa che vìola l’eccezione della competenza.

Faticare non è più necessario. Per scrivere ora c’è il mazzo di parole chiave che ti apre la strada verso la vetta della classifica. Ilkit di magie per le tue prestidigitazioni sulla tastiera. Ma la scrittura non ha bisogno di essere assistita dagli abracadabra digitali.

La scrittura è come una disciplina olimpica: ha bisogno di essere allenata. Ogni giorno. Per non farsi accerchiare dagli olimpionici illusionisti. I guru della seo da primo posto. I maghi della scrittura efficace da medaglia d’oro. I blogger che fanno di te un brand per salire sul podio del mercato del lavoro. Il recruiter che ti spiega come scrivere il tuo curriculum, ma continua a cantare il solito inno nel suo annuncio: affermata azienda, la posizione risponde a, costituiscono titolo preferenziale.

Così, potrai esibirti sul palcoscenico digitale. E fare magie davanti al pubblico di lettori. Estrarre dal cilindro. Darla a bere con una pozione. Lasciare di stucco con un barba-trucco. A buon incantatore bastano poche parole: Sim Sala Bim. A un vero scrittore qualche neurone con addosso il suo sudore. E allora.

Allènati a dribblare tutti gli ostacoli che il marketing ti mette davanti. Paletti piantati un po’ qua e un po’ là per frenare la tua scrittura. E per farti cadere nel vuoto delle frasi fatte. Abbattili. Una sterzata a destra, una sterzata a sinistra. E giù, fino all’ultima riga.

Allènati a scendere in picchiata sulla pista bianca del foglio. A non guardare in faccia a nessuna parola morta. Salta quando c’è da saltare. Curva quando devi cambiare direzione alla tua discesa. Raccogliti a uovo nella scrittura più aerodinamica. Fino all’ultima parola. Viva.

Allènati a dare fondo a tutte le possibilità di scrittura che ti offre la lingua. E seppellisci sotto il fondo terrestre le offerte in promozione che ti propina il supermercato dei linguaggi. Affondali sotto una montagna di neve. Scivola con la lingua sul binario che porta al traguardo del lettore.

Allènati a dare già dalla linea di partenza la spinta necessaria alla tua scrittura. Un inizio a 2, a 4, a 6, a 8, a 10 parole. La composizione dell’equipaggio conta come lo slancio che riesce a dare alla prima frase. Prima di salire a bordo della scrittura, sfruttare tutta la forza della spinta. E aumentarla curva dopo curva lungo la discesa sul foglio.

Allènati a esprimere la libertà che ti offre la lingua sulla pista di pattinaggio. A creare figure sulla superficie con la coreografia della scrittura. A pattinare per danzare mentre segui la musica delle parole in ogni esercizio: una trottola, una piroetta, un salto. Il lettore è il tuo compagno di ballo. Fallo ballare.

Allènati a fare cambi volanti a scrittura in corso. A fare scivolare lo sguardo del lettore sulle parole che hai scelto. A passare la sua lettura da una frase all’altra. Ognuna ha ruoli diversi, ma un unico obiettivo: fare gioco di squadra. Per una scrittura che faccia testo. E carichi il bastone per colpire il cerchio del disco.

E infine, inchinati per indossare al collo il cerchio della medaglia. Canta l’inno alla competenza, non all’influenza. Scrollati di dosso gli accerchiamenti degli influencer. E le triangolazioni matrigne dei linguaggi. Accoppiati solo con la lingua madre. Esci con atletica fatica dal suo olimpico grembo.

Andrea Ingrosso

Copywriter - Autore di scrittura per le aziende.

© 2018 Mamy

Intervallo pubblicitario.

Un copywriter da prendere al volo. Benvenuto a bordo. In questo corridoio dove ti racconto che cosa posso fare per te. Organizzo la scrittura della tua brochure con parole puntuali per non perdere le coincidenze. Allaccio le cinture di sicurezza tra le frasi del catalogo perché l’attenzione di chi legge non precipiti. Intercetto nel tuo sito internet qualsiasi dirottamento imposto dai linguaggi. A bordo è prevista solo una classe, la lingua. Faccio decollare solo voli di linea diretti al lettore e senza gli scali tecnici delle forme istituzionali. Scelgo solo assistenti di volo capaci di mostrare l’immagine nelle parole di una campagna pubblicitaria. Evito tutti i vuoti d’aria fritta delle parole del marketing. Non inserisco nei post dei social media il pilota automatico della scrittura burocratica. La narrazione del tuo blog sarà ospite di una comunicazione duratura, non passeggera. E così, scrivo perché il racconto della tua azienda sia come tutti i racconti: un viaggio.

Nonostante questo gran da fare rimango sempre in dolce attesa. Mi puoi sempre scrivere. pancione@mamyadv.com

© 2019-2020 Mamy

Contenuti per le aziende.

Copywriting - Editing - Formazione

Vicenza

comunicazione@mamyadv.com

338 5322126